Doppiaggio

Mosca non crede alle lacrime
Leonid Brežnev
Unione Sovietica
Vladimir Menshov
Supportaci con una donazione

Mosca non crede alle lacrime

Melodramma diretta da Vladimir Menshov
1980 - Mosfilm
Москва слезам не верит
IMDB: 8.1

Mosca degli anni cinquanta. Tre giovani donne di provincia vengono a Mosca in cerca di ciò che cercano le persone in tutte le capitali del mondo: amore, felicità e prosperità. I loro destini si formano esattamente come suggerisce il personaggio di ciascuna delle ragazze. Antonina si sposa, ha figli, ama suo marito. A Lyudmila Mosca sembra essere una lotteria in cui deve vincere la sua speciale felicità. Katerina si sta innamorando disperatamente, ma il suo eletto la lascia. Tuttavia, non si arrende, da sola alleva sua figlia e, inoltre, riesce a fare una brillante carriera. A quarant'anni, il destino le dà un incontro con una persona meravigliosa e un vero amore...

Contesto storico e sociale

Questa è la fiaba più famosa e più dolce sulla Mosca degli anni Cinquanta amata da tante generazioni. La capitale qui è accogliente e intima con i suoi affascinanti viali, le vetrine illuminate della via Tverskaja di notte, le letture di poesie vicino al monumento a Vladimir Majakovskij e, naturalmente, i leggendari grattacieli staliniani, le Sette Sorelle.

In questo film si può ammirare la vita quotidiana dei cittadini sovietici e la crisi sociale e psicologica che colpì molte persone negli anni Settanta. I dialoghi sono semplici e sono ricchi di conversazioni legate alla quotidianità. 

Curiosità e riconoscimenti
  • Film ha vinto l'Oscar al miglior film straniero nel 1981.

  • Dicono che Reagan lo abbia guardato diverse volte prima di incontrare il leader dell’Unione Sovietica Mikhail Gorbachev, “per capire meglio l’anima russa”.


Anche se facciamo del nostro meglio, non siamo di madrelingua italiana, quindi se vuoi aiutarci a migliorare le traduzione, scrivici!