Doppiaggio

Oblomov
Leonid Brežnev
Unione Sovietica
Mihkalkov Nikita
Supportaci con una donazione paypal

Oblomov

dramma romantico diretto da Mihkalkov Nikita
1979 - Mosfilm
Несколько дней из жизни И. И. Обломова
Dramma
IMDB: 7.7

Oblomov è un proprietario terriero che vive a San Pietroburgo grazie alla rendita di una sua remota e trascurata tenuta di campagna. I suoi giorni trascorrono nella più totale inattività. Oblomov vive sdraiato su un emblematico divano, passando il tempo a dormire e sognare. Egli ha rinunciato alla carriera nella burocrazia, ritenuta inutile ed umiliante per l'uomo, ed è disgustato dalla vita di società, la quale gli appare come falsa, gretta e superba, nonché priva di scopi spirituali.

Contesto storico e sociale

Il film è basato sul romanzo di Ivan Alexandrovich Goncharov “Oblomov” (1859). Nel romanzo "Oblomov", Goncharov ha introdotto per la prima volta il concetto di "oblomovismo" come un nome generico per le basi obsolete patriarcale-latifondiste, il degrado personale e la stagnazione di un intero strato sociale del filisteismo russo che non voleva accettare nuove tendenze e norme sociali.

L'autore ha mostrato questo fenomeno sull'esempio del personaggio principale del romanzo: Oblomov, la cui infanzia è stata trascorsa nella lontana Oblomovka, dove tutti hanno vissuto in silenzio, pigramente, con scarso interesse e quasi nulla di cui preoccuparsi. Il villaggio nativo dell'eroe diventa l'incarnazione degli ideali della società borghese russa - una specie di idillio edonistico, un "paradiso conservato" in cui non è necessario imparare, lavorare o sviluppare.

"Il romanzo Oblomov di Gončarov è ancora oggi attuale come all’epoca della sua pubblicazione. Già nello stesso 1859, il critico Dobroljubov ne coniò il neologismo “oblomovismo”. Intorno al Signor Il’ja Il’ic Oblòmov il quale, avvolto e stritolato dagli eventi, suo malgrado viene coinvolto in una vita da cui rifugge strenuamente, pur senza opporvi resistenza. Egli trascina la propria esistenza con la stessa inerzia con cui arranca dal letto al divano. I giorni si susseguono sempre identici: il tempo si liquefa in anelli concentrici in cui il sole insegue la luna di sottecchi, quasi in punta di piedi dietro le tende pesanti e polverose, calando il sipario su di un triste destino.  La trascuratezza si espande dalla sua persona con moto inesorabile, dal profondo dell’animo fino alle mura domestiche, rivelandosi nell’aspetto estetico sciatto e trasandato."

Editoriale tradotto da Stefania Angius per Russia in Translation


Lascia la tua recensione

Anche se facciamo del nostro meglio, non siamo di madrelingua italiana, quindi se vuoi aiutarci a migliorare le traduzione, scrivici!

Supportaci con una donazione paypal