Sottotitoli

Nastja
Boris Eltsin
Russia
Georgij Danelija
Supportaci con una donazione

Nastja

Melodramma romantico diretto da Georgij Danelija
1993 - Mosfilm
Настя
IMDB: 7

Nell’atmosfera della perestroika, con i segni del capitalismo appena arrivato nel paese, si svolge la storia leggera e simpatica di una modesta commessa di una cancelleria che sogna di essere fellice. Sbagliando, la eroina pensa che la chiave per la sua felicità sia la bellezza che secondo lei non possiede. Però un giorno succedde il miracolo – lei ottiene l’aspetto che voleva per accertarsi che la bellezza interiore è più importante..

Sottotitoli di Anna Dolgova con aiuto di Gabriella Lavacchi

Contesto storico e sociale

film si svolge nel 1992, un'epoca in cui, insieme alla costruzione politica dell'URSS, il suo intero sistema economico è crollato in un momento. Dai primi giorni di gennaio, il paese è precipitato a capofitto nel "mercato selvaggio". Con un decreto speciale di Eltsin, l'intera popolazione era autorizzata a commerciare ovunque e qualsiasi cosa senza alcun permesso. Insieme al commercio di strada, un sistema di negozi "commerciali" fiorì in un giorno, dove commerciavano in valuta o in rubli, che sono cresciuti di dieci volte nel giro di poche settimane. Il tasso di cambio del rublo è sceso in maniera incontrollata, trasformando tutti i risparmi dei cittadini in centesimi. D'ora in poi, le persone si fidavano solo della valuta occidentale. Prima di tutto, i "dollari".

Il primo anno del "mercato selvaggio" portò alla Russia l'impoverimento e la fame. Il governo è stato costretto a chiedere all'Occidente di fornire cibo per "aiuti umanitari".

Per passare rapidamente dal socialismo al capitalismo, il governo russo ha annunciato l'inizio della "privatizzazione dei voucher". Il suo principale ideologo Chubais ha promesso che un buono sarà pari al costo di due auto Volga. Dalle società cooperative si stava formando una giovane "élite imprenditoriale" della Russia, da cui presto si sarebbero distinti gli "oligarchi" di Eltsin.

Il paese era pieno dell'inebriante "aria di libertà". Ora tutto è diventato possibile. Il 1992 è stato l'inizio dell'era gangster degli anni '90. È giunto il momento per "brigate", "fazioni", "resa dei conti", "fratelli", e "protezioni".

Curiosità e riconoscimenti

Il film è basato sul racconto di Alexander Volodin “Un incidente che nessuno ha notato".

Altri film del regista: Kin Dza-Dza!


Anche se facciamo del nostro meglio, non siamo di madrelingua italiana, quindi se vuoi aiutarci a migliorare le traduzione, scrivici!