Sottotitoli

Don Chisciotte
Nikita Krusciov
Unione Sovietica
Kozintsev Grigorij
Supportaci con una donazione paypal

Don Chisciotte

Dramma diretto da Kozintsev Grigorij
1957 - Lenfilm
Дон Кихот
Dramma
IMDB: 7.4

Una storia celeberrima di un romantico e un sognatore coraggioso cavaliere Don Chisciotte di Lamanca, e del suo compagno, il fedele scudiero Sancho Panza. Alonso Chisciano, Don Chisciotte di Lamanca, era così innamorato dei romanzi cavallereschi che decise di diventare un cavaliere e partire per un viaggio avventura, anche se i tempi dei cavallieri erano passati da tempo...

Sottotitoli a cura di Eleonora Volpe

Contesto storico e sociale

Basato sull'adattamento teatrale di Evgeny Shvartz del romanzo omonimo di Miguel de Cervantes, "Don Chisciotte" è uno dei film più importanti del noto regista sovietico Grigorij Kozintsev. Il personaggio di Don Chisciotte, è stato interpretato brillantemente da un attore sovietico Nikolaj Čerkasov, in modo autentico e fedele al romanzo.

Nell'opera di Cervantes è presente una dimensione tragica che dipende dall'inesistente corrispondenza fra cose e parole: le vicende cavalleresche ormai sono parole vuote, ma Don Chisciotte a causa della sua pazzia, non se ne accorge e cerca di ristabilire i rapporti fra realtà e libri. 

Cervantes vuole inoltre mettere in ridicolo la letteratura cavalleresca per fini personali. Infatti, egli fu soldato, combatté nella battaglia di Lepanto e fu un eroe reale (ovvero impegnato in battaglie reali in difesa della Cristianità), ma trascorse gli ultimi anni della sua vita in povertà (leggenda vuole che Cervantes trascorse gli ultimi suoi anni di vita in carcere), non solo non premiato per il suo valore, ma addirittura dimenticato da tutti.

Lo scopo di Cervantes è sottolineare l'inadeguatezza della nobiltà dell'epoca a fronteggiare i nuovi tempi che correvano in Spagna, un periodo storico caratterizzato infatti dal materialismo e dal tramonto degli ideali, e contraddistinto dal sorgere della crisi che dominerà il periodo successivo al secolo d'oro appena conclusosi.

Curiosità e riconoscimenti

  • Il film è stato girato a Koktebel (Sud della Russia) nei dintorni di Ordzhonikidze. Proprio per il film, nei dintorni di Koktebel è stato costruito un mulino a vento di 16 metri, con il quale il protagonista "ha combattuto".

  • Nel 1957 il film ha partecipato al concorso principale del Festival di Cannes. Nel 1958, al festival di Tutte le unioni hanno vinto diversi premi: Andrej Moskvin e Apollinarij Dudko hanno vinto il premio per la fotografia, ed il regista Kozintsev ha vinto il secondo premio per la regia e il terzo premio per la sezione lungometraggi. Nello stesso anno, Kozintsev ha ricevuto un diploma d'onore al Vancouver Film Festival, mentre Čerkasov ha vinto il premio come miglior attore al Stratford Film Festival. Nel 1964 Kozintsev havinto anche il premio al Festival del Cinema di San Sebastián.

  • È stato il primo film dello studio cinematografico Lenfilm ad essere girato sullo schermo a larga visione, ed il primo film a colori.


Lascia la tua recensione

Anche se facciamo del nostro meglio, non siamo di madrelingua italiana, quindi se vuoi aiutarci a migliorare le traduzione, scrivici!

Supportaci con una donazione paypal